AIMAG è una società multiservizi che gestisce – direttamente e tramite le aziende controllate – servizi idrici, ambientali, energetici, tecnologici e di pubblica illuminazione in 14 Comuni dell’area Nord della provincia di Modena ed in 7 Comuni dell’Oltrepo mantovano.
L’azienda ha un valore della produzione 2014 di circa 230milioni di euro, con 500 dipendenti.

AIMAG si occupa di tutte le fasi del ciclo dell’acqua in 21 Comuni, per oltre 213.000 abitanti: captazione, sollevamento, trasporto, distribuzione, raccolta dei reflui e depurazione.
AIMAG gestisce 4 campi pozzi: 3 in provincia di Modena (Cognento, Campogalliano, Fontana di Rubiera) e uno in provincia di Mantova (Revere). Le falde acquifere dei pozzi modenesi sono alimentate dalle conoidi dei fiumi Secchia e Panaro, mentre la falda di Revere è ricaricata dal fiume Po. L’acqua proveniente dai pozzi modenesi è già potabile all’origine (unico trattamento effettuato è l’addizione di biossido di cloro); l’acqua sollevata dai pozzi in provincia di Mantova viene invece sottoposta ad un trattamento di potabilizzazione.
Durante il 2014 sono stati immessi in rete 21.884.798 m3 di acqua potabile, di cui 14.944.049 m3 sono stati venduti ai cittadini, con un 25,3% di perdite idriche, in calo dello 0,6% rispetto al 2013.
L’acqua viene distribuita sul territorio attraverso una rete lunga oltre 2.100 km, costituita da materiali quali ghisa, cemento-amianto, materiale plastico.
L’elevato livello di qualità dell’acqua viene garantito dai numerosi controlli effettuati durante tutto il suo percorso. AIMAG si avvale del proprio laboratorio: ogni settimana vengono effettuati controlli chimici e microbiologici per verificare la potabilità prelevando campioni, a rotazione, da tutti i pozzi di captazione, nei punti di prelievo identificati negli impianti di disinfezione, nelle reti di adduzione e di distribuzione e poi un costante controllo delle acque reflue.
Per evitare dispersioni e garantire continuità d’esercizio, la rete viene costantemente monitorata attraverso un sistema di telecontrollo.
Le acque reflue convogliano nella rete fognaria, lunga 1.102 km, con la presenza di 199 impianti di sollevamento e che garantisce una copertura del servizio di fognatura e poi depurazione intorno all’84%. AIMAG gestisce 24 impianti di depurazione, che nel 2014 hanno trattato 28.960.511 m3 d’acqua. Quasi tutti gli impianti sono di taglia medio-piccola; il più grande è quello di Carpi, che ha anche una sezione dedicata al trattamento dei rifiuti liquidi speciali.

AIMAG spa – www.aimag.it

error