Un team di ricercatori ha sviluppato uno strumento in grado di raccogliere il vapore acqueo dell’aria, liberando poi acqua con l’aiuto della sola energia solare. Il dispositivo, costruito al Massachusetts Institute of Technology (Mit) di Boston, non richiede alcuna fonte di energia aggiuntiva oltre a quella solare, e soprattutto è efficace anche quando i livelli di umidità sono estremamente bassi, come quelli che si registrano nelle zone più aride del mondo. La ricerca è stata pubblicata su Science.

Secondo gli autori, lo strumento potrebbe consentire finalmente di sfruttare l’enorme abbondanza d’acqua – stimata in 13 milioni di miliardi di litri in tutto il mondo – presente nell’aria intorno a noi

Leggi tutto su repubblica.it al link

http://www.repubblica.it/scienze/2017/04/14/news/dal_mit_di_boston_uno_strumento_che_puo_trasformare_aria_in_acqua-162966358/?ref=search

error