Il mondo dei burattini di Andreas Ulbrich incanta i più piccoli e parla loro, attraverso l’arte teatrale, del “bene acqua”: inizia così, nei laboratori didattici allestiti al Forum Brixen Bressanone, il Festival dell’Acqua che ospiterà tra poco l’avvio dei lavori di esperti relatori e proseguirà fino al 15 maggio.

L’evento dedicato all’oro blu e alla sua funzione non solo ambientale ma anche sociale ed educativa, è organizzato da Utilitalia, la Federazione delle aziende che si occupano di acqua, ambiente ed energia, in sinergia con il Water Light Festival cittadino (in corso fino al 25 maggio), dove questa risorsa essenziale per la vita viene declinata in più volti da artisti locali e nazionali. E mentre le nuove generazioni (studenti dalle scuole elementari ai licei) rifletteranno sull’uso dell’acqua, sul suo habitat e sulle liriche e i proverbi popolari che si ispirano a questo bene indispensabile, il mondo degli adulti rifletterà – in questa prima giornata di confronto – sui mutamenti climatici, sulla scarsità idrica e sull’urgenza di “fare presto”.

 

Tra gli interventi attesi in mattinata, quello del meteorologo Luca Mercalli e la testimonianza dell’alpinista e scalatore di fama mondiale Hans Kammerlander. L’appuntamento è al Forum, a partire dalle 9.30. A seguire, nell’aula magna dell’Università di Bressanone, la lectio magistralis di Luca Mercalli (alle 10.40) e quella di Hans Kammerlander (alle 11.40).

 

error