L’occasione giusta per riaffrontare il tema della dissalazione che rappresenta oggi il settore tecnologico che in questi ultimi anni registra il più elevato tasso di sviluppo a livello mondiale nell’ambito delle installazioni relative al comparto idrico. La diminuzione dei costi dovuta al forte progresso tecnologico consente infatti di prevederne la applicazione in aree dalle quali nel passato essa era categoricamente esclusa. Martedì 10 ottobre saranno presentati  una serie di esempi relativi al bacino del Mediterraneo e a come questa tecnologia può integrarsi anche a complemento con i sistemi convenzionali di approvvigionamento idrico.

error