La notizia sembra ricordare una delle avventure del Capitano Nemo in “Ventimila leghe sotto i mari”. Ma il romanzo di Jules Verne questa volta non c’entra.
Una ricerca rivela infatti che ci sono dei grandi laghi sommersi sotto il ghiacciaio Totten, il più grande in Antartide orientale. La scoperta aiuterà a prevedere l’impatto sugli oceani del mondo dei ghiacciai che si sciolgono con il riscaldamento globale. I laghi sono stati individuati nella scorsa estate australe da ricercatori della Divisione Antartica Australiana, che hanno collocato piccole cariche esplosive sotto la superficie del ghiaccio, per registrare il suono riflesso.
Il ghiacciaio Totten ha una larghezza di 30 km e uno spessore fino a due km, e ha il potenziale si sollevare i livelli del mare di sette metri. La ricerca ha importanza critica nell’aiutare gli scienziati a prevedere come lo scioglimento dei ghiacciai antartici impatterà sugli oceani del mondo.

error