ore 10,00-13,00
Acqua e Mezzogiorno
Una serie di indicatori che vanno dal livello di investimento nel Servizio Idrico
Integrato (SII) nelle aree del Mezzogiorno sino al completamento degli schemi
gestionali previsti nelle stesse aree, evidenziano, salvo positive eccezioni, problemi
di sviluppo del servizio rispetto alla media nazionale. Non è un caso del
resto che per tali aree, tenuto conto dell’insieme di fattori di carattere socioeconomico
coinvolti, che il Governo ha deciso di costituire un Ministero adhoc.
Obiettivo del Seminario è di esaminare lo stato del SII nel Mezzogiorno ed
individuare, sulla base anche delle peculiarità riscontrabili in questa area del
Paese, le più opportune strategie sotto il profilo soprattutto della governance,
per un complessivo rilancio del settore.

LUNCH CONFERENCE 13.00-15.00
Le case dell’Acqua: quante dove e come
Vengono analizzati gli aspetti tecnologici, sanitari e di interazione con il territorio,
dei c.d. Chioschi o case dell’acqua, che erogano come noto acqua liscia e
gassata derivata dalla rete acquedottistica e che rappresentano una sorta di
fontane di ultima generazione il cui numero è notevolmente incrementato negli
ultimi anni nel ns. Paese. L’obiettivo è quello di migliorare l’offerta di servizio
alla popolazione con relative ricadute positive sull’ambiente attraverso il minore
ricorso all’acqua in bottiglia. Il Seminario fa il punto della situazione indicando
anche le novità tecniche e regolamentari emerse negli ultimi tempi.

ore 15.00-18.00
Acqua e Turismo: la depurazione e le attività turistiche di mari, fiumi e laghi
Nelle aree a forte vocazione turistica il tema della gestione delle risorse idriche
rappresenta un elemento fondamentale che può decretare il successo o meno
della stessa capacità attrattiva delle aree considerate. Diversi sono gli aspetti
da considerare, si và dalla tutela della balneazione, che può richiedere adeguate
infrastrutture fognario-depurative oltre ad una gestione ad-hoc, alla presenza
di un adeguato numero di fontane e/o case dell’acqua, sino alla
creazione ed al mantenimento di c.d. zone umide, attrattive queste ultime di
una flusso turistico con forti motivazioni ambientali/naturalistiche. Per questo
motivo il Seminario vede la presenza di testimonials impegnati sul piano tecnico
gestionale oltre ai soggetti istituzionali destinati a promuovere l’offerta turistica
sul territorio.

HAPPY HOUR E CERIMONIA DI CHIUSURA DEL FESTIVAL