IL CONTROLLO

Come noto, gli invasi rappresentano un fattore strategico per garantire la continuità di flusso idrico per una o più finalità (potabili, energetiche, ambientali). Anche con riferimento ai nuovi potenziali contaminanti, oltre alle normali condizioni naturali, gli accumuli di acqua possono porre problemi di mutamento della qualità. I nuovi tipi di contaminanti, che potrebbero in qualche modo interessare le acque da destinare a potabilizzazione e la loro interazione con l’ambiente, sono qui affrontati attraverso una serie di esempi che individuano eventuali problemi e possibili linee di intervento.

I Protagonisti

Adriano Goio

Nato a Trento nel 1936. Laurea in architettura a Venezia. Dal 1972 al 1980 responsabile…

Read More

Ileana Schipani

FEDERUTILITY Laureata in Scienze Naturali, ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Scienze Ambientali e…

Read More

Franca Palumbo

Franca Palumbo, laureata in Scienze Biologiche e specializzata in Igiene e Sanità Pubblica presso l’Università…

Read More

Enrico Raffo

Nato a Chiavari il 25/10/1958, si è laureato in Scienze Biologiche presso l’Università di Genova…

Read More

Articoli

Lucentini "Acque minerali e potabili. Due mondi solo apparentemente simili"

Checcucci "Troppa o poca acqua. Occorre creare infrastrutture idonee in tutti i casi"

Atti del Festival