IL CONTROLLO

Come noto, gli invasi rappresentano un fattore strategico per garantire la continuità di flusso idrico per una o più finalità (potabili, energetiche, ambientali). Anche con riferimento ai nuovi potenziali contaminanti, oltre alle normali condizioni naturali, gli accumuli di acqua possono porre problemi di mutamento della qualità. I nuovi tipi di contaminanti, che potrebbero in qualche modo interessare le acque da destinare a potabilizzazione e la loro interazione con l’ambiente, sono qui affrontati attraverso una serie di esempi che individuano eventuali problemi e possibili linee di intervento.

I Protagonisti

Gaia Checcucci

Segretario Generale dell’Autorità di bacino del fiume Arno, è stata Componente del “Gruppo di studio per…

Read More

Oscar Galli

Oscar Galli nel 1955 nato a Pievepelago (MO), laureato in Ingegneria Civile Presso l’Università degli…

Read More

Luca Lucentini

Direttore del Reparto di Igiene delle Acque Interne dell’Istituto Superiore di Sanità, è coautore di…

Read More

Andrea Gambi

Andrea Gambi, laureato in ingegneria civile, indirizzo trasporti strutture viarie, all’Università di Bologna nel 1981.…

Read More

Articoli

Lucentini "Acque minerali e potabili. Due mondi solo apparentemente simili"

Checcucci "Troppa o poca acqua. Occorre creare infrastrutture idonee in tutti i casi"

Atti del Festival